Enoteca La Fenice


Vai ai contenuti

Menu principale:


L'Enoteca


Dopo aver varcato il caratteristico portone di legno, si percorre una bianca galleria abbellita da cimeli, fotografie d'epoca del paese e vetrinette in cui sono esposti distillati e vini scelti o imbottigliati dall'oste. Le travi del soffitto, invece, sostengono pentole e rami in quantità.In fondo, ecco il bancone: rustico e imponente quanto basta, serve da mescita per i discreti vini sfusi e da mostra per la fantasmagorica varietà di crostini (cicchetti in dialetto locale), stuzzichini, tramezzini e panini, farciti - quest'ultimi - con insaccati, pesce e verdure di stagione. Sbizzarritevi con le varie, riuscite combinazioni: petto d'oca e porcini, bresaola e grana, gamberoni e parmigiano, tocchetti di baccalà.Se poi arriva l'ora di pranzo o di cena, ci si può sedere nella sala accogliente, in cui arredi e tappezzeria sono illuminati dai giochi di lucefiltrata attraverso grandi vetrate a mosaico. Delicati risottini ai funghi, gustose tagliatelle, casalinghi gnocchi conditi in vari modi non si faranno troppo attendere, grazie al servizio premuroso e cortese. Si può completare il pasto con qualche specialità locale (soppressa nostrana, prosciutto crudo di Montagnana) o un piatto di carne, dalla costata ai ferri alle costolette d'agnello, palla porchetta (cotta in cucina dal gestore) al semplice carpaccio della casa.
A partire da maggio, si può usufruire delle due terrazze estive, dove poter consumare l'aperitivo o il pranzo in tutto relax.

La sala da pranzo
La sala da pranzo con cantina
La nostra cantina - magazzino
L'esclusiva saletta riservata

Torna ai contenuti | Torna al menu